Autore Topic: Associazione Joomla Toscana  (Letto 19059 volte)

Offline ino

  • Appassionato
  • ***
  • Post: 226
  • Sesso: Maschio
  • Chi non salta, joomlista non è
    • Mostra profilo
    • joomlaveneto
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #40 il: 07 Ott 2012, 20:12:46 »
Cari amici,
non bisogna trovare sponsor, ma soci fondatori disposti all'atto della costituzione depositare 100 € in cassa, poi dedicarsi gratuitamente all'associazione, trovare i locali per le varie province per i corsi gratuiti e per gli incontri.Fare telefonate, girare in auto per la regione, sempre gratis.
Le fotocopie ko, ma stampante dei soci fondatori che stampano a go - go gratis.
Tutto questo per 3 anni, poi ...... poi.....
il seguito alla prossima puntata.
Io c'ero al Joomla Meeting,  day,  Beach,  Cocktail,  spritz ......
Lunga vita a joomlaveneto

Offline ventus85

  • Global Moderator
  • Instancabile
  • ********
  • Post: 6455
  • Sesso: Femmina
  • Affetta da Joomlaite
    • Mostra profilo
    • Il sito di ventus85
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #41 il: 07 Ott 2012, 23:22:16 »
Aggiungo per completezza quello che ino ha scritto rispondendo ad altri utenti.


Cari amici,
i costi  iniziali di un'associazione sono di 800 € circa da suddividere tra i soci fondatori.
Poi relazionarsi con il coordinamento dell'associazioni.
Se volete altre informazioni spedite a: presidente (at)joomlaveneto.org incaricato della associazione joomlaveneto a curare questo aspetto.
Comunque se andate sul sito joomladay 2010 ho esposto l'idea di creare delle associazioni regionali coordinate tra loro.
Ora siamo ad un punto cruciale tutte le 6 associazioni regionali attive stanno operando per completare il progetto nato nel 2008, la costituzione di un'associazione di coordinamento nazionale da almeno 5 associazioni costituite da un anno, penso che ci sono ora i requisiti. Ora che molti joomlisti in varie regioni vogliono costituire un'associazioni e visto le difficoltà riscontrate dalle nasciture, abbiamo pensato a Torino di valutare una soluzione ottimale che soddisfi l'esigenze di tutti.


soci fondatori disposti all'atto della costituzione depositare 100 € in cassa
Non sono 800?


 :)
Se volete aiuto non mandate messaggi privati, ma usate la funzione Cerca e postate sul forum, grazie!

Born in the wind, born to be wild!

vamba

  • Visitatore
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #42 il: 07 Ott 2012, 23:37:06 »
Interessa anche a me capire bene come 100 diventano 800 in pochi post.


COME FONDARE E GESTIRE
UN’ASSOCIAZIONE
 

 
Il diritto di associazione è uno dei diritti fondamentali dei paesi democratici e, in Italia, è garantito dalla Costituzione. Fare un’associazione è un’operazione alla portata di qualsiasi cittadino e costa poco o niente. Ci sono però delle regole molto semplici da rispettare affinché tutta l’operazione abbia un’immagine di serietà e credibilità.
1) Trovare almeno cinque persone disponibili e stabilire una sede legale (può essere la residenza di uno di voi).
2) Approvare e firmare l’atto costitutivo e lo statuto (in due copie).
3) Tenere il libro contabile (registrazione di entrate e uscite), il libro con il verbale delle assemblee e delle riunioni del Comitato Direttivo e il libro dei soci (bastano tre quaderni).
4) Facoltativo, ma consigliato: registrare l’atto costitutivo al Pubblico Registro – Atti Privati (costo: alcune decine di euro) o da un notaio (costo 1.000 euro circa).
« Ultima modifica: 07 Ott 2012, 23:39:10 da . »

Offline giusebos

  • Fuori controllo
  • *
  • Post: 18278
  • Sesso: Maschio
  • Giuseppe Serbelloni Mazzanti Viendalmare
    • Mostra profilo
    • Demo iCagenda
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #43 il: 07 Ott 2012, 23:48:14 »
Io propongo di fare un'associazione dove non c'è da spendere niente, di questi tempi anche 100 euro fanno comodo.  ;)

Per come vedo che sono andate le cose in altre associazioni (joomla e non) è dai racconti di chi ha già intrapreso questa strada, non mi va di buttare soldi in scatole vuote.

Propongo di vedere quante persone siamo e quali obbiettivi perseguire...




su www.icagenda.it guide e tutorial con esempi di chronoforms e chronoconnectivity

Offline ventus85

  • Global Moderator
  • Instancabile
  • ********
  • Post: 6455
  • Sesso: Femmina
  • Affetta da Joomlaite
    • Mostra profilo
    • Il sito di ventus85
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #44 il: 07 Ott 2012, 23:55:16 »
Beh, anche solo per dare ufficialità e per lo statuto servono soldi (vedi punto 4), sennò possiamo ritrovarci a chiaccherare al bar  :-[


Propongo di vedere quante persone siamo e quali obbiettivi perseguire...
Va bene, possiamo fare la conta  :)
Se volete aiuto non mandate messaggi privati, ma usate la funzione Cerca e postate sul forum, grazie!

Born in the wind, born to be wild!

Offline giusebos

  • Fuori controllo
  • *
  • Post: 18278
  • Sesso: Maschio
  • Giuseppe Serbelloni Mazzanti Viendalmare
    • Mostra profilo
    • Demo iCagenda
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #45 il: 07 Ott 2012, 23:58:33 »
Al bar spesso si fondano i migliori progetti  ;)
su www.icagenda.it guide e tutorial con esempi di chronoforms e chronoconnectivity

Offline ino

  • Appassionato
  • ***
  • Post: 226
  • Sesso: Maschio
  • Chi non salta, joomlista non è
    • Mostra profilo
    • joomlaveneto
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #46 il: 08 Ott 2012, 00:11:37 »
Quando fondai l'associazione ho dato 100 €.  Noi eravamo in 5 per un totale di 500 €. Oggi i costi sono aumentati. Poi sull'atto ci sono le marche da bollo.
Vi dico che non basta una.
Quindi se vuoi iniziare devi partire con 800 €.

Io c'ero al Joomla Meeting,  day,  Beach,  Cocktail,  spritz ......
Lunga vita a joomlaveneto

vamba

  • Visitatore
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #47 il: 08 Ott 2012, 10:13:37 »
Quindi da ciò che dici si evince che servono su per giù una ventina di bolli (forse per pavimentare la copertina?)

Comunque per chi fosse realmente interessato integro il punto quattro aggiungendo notizie utili riguardo la diferenze tra spendere o non spendere soldi dal notaio.
La differenza sostanziale sta nel fatto che solo con un atto pubblico (spesa notaio) è possibile, in futuro, chiedere il Riconoscimento per diventare quindi Persona Giuridica, e quindi poter ottenere una partita IVA, La partita IVA è necessaria se l'associazione intende svolgere un qualsiasi tipo di attività commerciale, sia essa occasionale o abituale,  ovviamente le cose più importanti di un'associazione sociale posso essere effettuate anche in forma non di Persona Giuridica con il solo codice fiscale.

Ad esempio sfruttare la clausola prevista dal secondo periodo del I comma dell'art. 143 del Testo Unico in materia di imposte sui redditi secondo cui puoi chiedere un corrispettivo per un servizio che non diventa attività commerciale se il corrispettivo non supera i costi vivi: non si compie attività commerciali, non si fa l'UNICO, ma si deveno documentare i costi con le fatture, e per avere le fatture si deve avere almeno un codice fiscale.

Le associazioni non riconosciute hanno la facoltà di non dotarsi di patrimonio, in quanto non è considerato
elemento essenziale per la loro costituzione. In questo caso, infatti, l’elemento di garanzia per i
terzi creditori è la responsabilità personale degli amministratori dell’associazione. Il fondo comune è da
considerarsi una sorta di patrimonio per le associazioni non aventi personalità giuridica, costituito a tutela
dei terzi, tanto che durante la vita dell’associazione gli associati non possono chiederne la divisione né
pretenderne la quota in caso di recesso quindi l'apporto iniziale dei soci può anche esssere un simbolico centesimo a testa.

Online tomtomeight

  • Global Moderator
  • Fuori controllo
  • ********
  • Post: 27923
  • Sesso: Maschio
  • Gli automatismi aiutano ma non insegnano nulla.
    • Mostra profilo
    • Xataface Italia
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #48 il: 08 Ott 2012, 10:46:03 »
Per le spese notarili suggerisco di trovare un socio notaio, che usa joomla, sperando che vi faccia un sostanzioso sconto sul suo onorario.
NEWS DataGrill Xataface Installer (Ver. 1.0.1) per Joomla 3.6 ed un Gestione Magazzino

Offline antoniog

  • Esploratore
  • **
  • Post: 81
    • Mostra profilo
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #49 il: 09 Ott 2012, 11:19:28 »
Io sono Toscano e presente, per la prima volta, a JoomlaDay 2012.
Proprio perchè non mi piace fare le cose a metà per il momento non sono interessato a partecipare alla creazione di una vera associazione di Joomla per la regione Toscana.
La mia è una ditta individuale e offro altri servizi oltre quelli per il web che devo gestire tutto da solo.

Offline nexus6

  • Esploratore
  • **
  • Post: 58
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Ultima creatura responsive
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #50 il: 17 Ott 2012, 12:39:05 »
Finalmente leggo qualcosa di concreto.

Ascrivetemi nel novero dei 5, ed anche iniziate a contare i miei 100 (?) euro.

Io pagherei un notaio e SOPRATUTTO un consulente come il cybor administrator .

Nella mia idea di diffusione di joomla come associazione regionale non vedo preclusa la modalità della formazione anche presso società private previo copertura dei costi all'associazione stessa (il che può significare il semplice rimborso spese, oppure il costo di un consulente esterno incentivato così a partecipare).

L'altro aspetto è puramente politico, agendo sulle istituzioni: è più facile ottenere un auditorium, un palazzo congressi, etc per fare un joomla day, o un workshop che fondi. Sta alla ns. abilità a trovare piccoli sponsor sul territorio per incamerare soldini per pagare l'intervento di specialisti (immagino spese di vitto ed alloggio): in alcuni casi può bastare anche solo il contributo del "bar" che fornisce caffe, acqua e panini per coprire piccoli eventi.

So che l'associazione deve avere lo spirito libero,etc, ma sarebbe pusillanime non considerare che se funzionasse bene non portasse dei vantagi anche a chi partecipa alla sua vita: se si dovesse scegliere tra un consulente esterno od uno interno mi sembra evidente la scelta (a parità di competenze).

Incontrare aziende poi porterebbe di conseguenza anche una richiesta di supporto nello sviluppo di siti joomla based (o modifiche) ed è evidentente che attraverso REGOLE CHIARE E CONDIVISE si individuerebbe a chi indirizzarle.

Io mi sono stabilito a Pisa e parteciperò ad prossimo linux day, qualcuno è in zona che si vede alla limonaia (io sempre con il cappellino joomla di Alexred, questo lo dovete sopportare per un anno).

Sorrisi e formaggi

off topic: amministratore puntino (è cosi che si legge?) non posso mandarti MP, come ti contatto?
« Ultima modifica: 17 Ott 2012, 13:21:42 da nexus6 »
Nulla sfugge all'occhio vigile ed attento del cacciator di acqua e di valli

Offline nexus6

  • Esploratore
  • **
  • Post: 58
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Ultima creatura responsive
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #51 il: 20 Ott 2012, 12:00:19 »
Sabato  27 Ottobre 2012 sarò al Linux Day di Pisa.

Mi farebbe piacere poter parlare anche della possibilità dell'associazione Joomla Toscana.

Al momento abbiamo 5/6 adesioni e 100 euro (i miei), procediamo oppure si rimanda ancora  ;( ?

Etruschi ed affini, mica volete che sia un partenopeo a gestire la vs. regione?

Sorrisi e formaggi

Nulla sfugge all'occhio vigile ed attento del cacciator di acqua e di valli

mau_develop

  • Visitatore
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #52 il: 20 Ott 2012, 19:30:12 »
ma non si riesce ad organizzare cose e vedere gente senza necessariamente fondare associazioni, stabilire regole etc...
Joomla può essere per molti l'occasione di imparare, per altri l'occasione di fuggire una serata dalla moglie....
Secondo me prima di un associazione è necessario creare un gruppo affiatato.

Non ho mai frequentato un associazione joomla ma molte volte andavo al lug lnx della mia città... era uno (un genio di redhat) che usava una sala riunioni della sua attività per trovarsi una sera alla settimana, dalle 18,00 alle 24,00...
Ma non necessariamente, spesso era anche in luoghi inusuali :) o a casa di qualcuno...
c'era chi arrivava col suo pc alle 18,00 e c'era chi arrivava alle 23,45 entrando come un pazzo e gridando "Funzionaaaa!" ... poi si metteva fino alle 3 a spiegare come e cosa aveva fatto..
C'era chi arrivava alle 20 che portava le pizzette e dopo un po', più per istinti personali che per necessità manifeste, c'era chi si sdebitava con "donazioni" o in altri mille svariati modi ma non ricordo di aver sentito mai parlare di burocrazia o soldi

Cioè, leggo + o - tutti i post di qs forum e su qs mi soffermo spesso a pensare perchè non sento un reale bisogno di fare cose con altri ma solo quello di creare strutture...
Solitamente necessita una struttura quando c'è bisogno di dare consistenza a qualcosa, per un sito sono contenuti, per un associazione credo sia il momento in cui inizia un po' di disordine o di anarchie che rendono confusionario ciò che si sta portando avanti o una grande partecipazione che esige spazi difficilmente ottenibili gratuitamente,.... inizia ad avere un costo comunicare, organizzare  etc...

Beh.. penso di essere riuscito a far capire ciò che intendo... ciò che non intendo lo esprimo comunque a scanso di equivoci.... non intendo sindacare sulle vostre idee o proposte che state portando avanti, non intendo scoraggiare o dissuadere nessuno e nemmeno sminuire sforzi e fatiche di chi l'ha già fatto o si sta sbattendo per farlo...
... avevo solo voglia di dire la mia... :)

M.

Offline giusebos

  • Fuori controllo
  • *
  • Post: 18278
  • Sesso: Maschio
  • Giuseppe Serbelloni Mazzanti Viendalmare
    • Mostra profilo
    • Demo iCagenda
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #53 il: 20 Ott 2012, 20:03:30 »
Quoto in toto, non sento il bisogno di andare dal notaio è non ci andrò.

Mi piace stare con le persone a passare del tempo parlando di interessi comuni, joomla ad esempio.
I posti pubblici con wi-fi sono oramai molti che anche il problema connessione non esiste.

Non sento di avere il bisogno di un ulteriore preoccupazione come costi fissi, affitti e iscrizioni, e non sento il bisogno di affiliarmi a nessuno.

Conosciamoci è chi vivrà vedrà. ;)
« Ultima modifica: 20 Ott 2012, 20:56:06 da giusebos »
su www.icagenda.it guide e tutorial con esempi di chronoforms e chronoconnectivity

Offline nexus6

  • Esploratore
  • **
  • Post: 58
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Ultima creatura responsive
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #54 il: 20 Ott 2012, 20:32:46 »
Davo per scontato che la comunity joomla si incontrasse di gia come descrivete.
Da quello che vedo ai joomla day credo che esistano gia persone che si frequentano osi.

Ma la diffusione penso (e mi posso sbagliare) non puo basarsi solo sul passaparola o gruppi di amici.

L 'associazione poi puo ' essere volano anche per aiutare i soci a sviluppare benefit , perche credo che la condivisione sia un dovere morale, ma se mi chiedi di lavorare sul tuo portale per giorni in qualche modo devo essere ripagato.

Non vorrei essere frainteso ma neanche mi nascondo dietro un dito ed essere pusillanime nascondendo anche l intento di trarne vantaggio da questo strumento MA sono qui a dirlo alla comunita'  senza preclusione per nessuno.

E' una possibilita' per tutti, altrimenti continuiamo come sempre e non lamentiamoci se il fanfarone di turno appiattisce i costi dei servizi web e fa un danno al cms mettensolo in cattica luce ( ho sentito piu di una persona dire che questo per loro e' un bene cosi mettono le cose a posto
..) . Io, come voi, baso tutto sulla professionalita e se nel mondo dell immagine un certificato mi agevola la percezione del cliente benvenga. scusate gli errori ma con lo smartphone e' un delirio scrivere
Nulla sfugge all'occhio vigile ed attento del cacciator di acqua e di valli

mau_develop

  • Visitatore
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #55 il: 20 Ott 2012, 22:04:22 »
ma neanche mi nascondo dietro un dito ed essere pusillanime nascondendo anche l intento di trarne vantaggio da questo strumento
------------------------------------------
guarda più che pusillanime credo tu non abbia ben valutato sbattimento Vs ritorno ...credo sinceramente che il gioco non valga la candela, forse è il motivo per cui molte dopo poco vanno a morire...

M.

Offline nexus6

  • Esploratore
  • **
  • Post: 58
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Ultima creatura responsive
Re:Associazione Joomla Toscana
« Risposta #56 il: 21 Ott 2012, 12:53:13 »
per lo sbattimento e' una quesdtione di indole: come mi metto in macchina e vado aTorino per uno streaming e la settimana dopo mi infilo nell'internet festival per cercare accordi con cloud italia per joomla ( senza avvisare perche poi sta a voi decidere) e quella dopo mi iscrivo al linux day per evangelizzare,  credo anche di riuscire a parlare comodante da casa un paio di volte al mese in videoconferenza ;) .

E'  un'opportunita' non il core business di nessuno. cmq so che bisogna attendere l' eventuale formazione di un associazione joomla italia che concentrebbe i costi lasciando liberta'alle delegazioni regionali per migliore contatto con la terrritorialita'.

Se penso alla comunity Linux che ormai ha sezioni in ogni citta' non mi sembra uno sttumento sbagliato in partenza.

Editato da casa: voglio uno smartphone con tastiera da 50 cm !!

postero' in altro thread per altre iniziative

buona domenica
« Ultima modifica: 22 Ott 2012, 11:09:21 da nexus6 »
Nulla sfugge all'occhio vigile ed attento del cacciator di acqua e di valli

 

Torna su