Autore Topic: Diritto all'oblio - aggiornamenti  (Letto 2006 volte)

Offline grendizer71

  • Appassionato
  • ***
  • Post: 256
  • Sesso: Maschio
  • Imagination is more important than Knowledge
    • Mostra profilo
Diritto all'oblio - aggiornamenti
« il: 12 Apr 2011, 12:46:17 »
Mi è stato riferito da un dirigente che quanto esposto su  http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1407101#allegato1 è stato sostituito dalle Linee guida in materia di trattamento di dati personali contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato da soggetti pubblici per finalità di pubblicazione e diffusione sul web - 2 marzo 2011 (Gazzetta Ufficiale n. 64 del 19 marzo 2011)
Il punto cruciale è che mi è stato fatto notare come non sia più importante dare diritto all'oblio a queste informazioni:

a) atti anagrafici
b) gli estratti degli atti dello stato civile
c) le pubblicazioni matrimoniali
d) l'organizzazione degli uffici
e) dati reddituali
f) retribuzioni, compensi ed emolumenti
g) autorizzazioni e concessioni edilizie


 :o

Ho dato una lettura approfondita al documento che è possibile visionare qui: http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1793203

Ora, io non sono un legale, ma non mi sembra che ci sia questa "variante". Direi anzi che le linee guida generalizzano ancor di più gli ambiti dei dati cui dare diritto all'obblio.  ???
Dal momento che le ricadute sono pesanti, vorrei sapre (e magari ci fosse qualcuno ne capisce di più o che ha modo di informarsi meglio) se davvero non è più il caso di preoccuparsi di questo aspetto o se, diversamente, bisogna continuare a vigilare.
Grazie a chiunque vorrrà contribuire a questa discussione.
Provare no! Fare! ... O non fare.
Non c'è Provare.

Offline dau68

  • Esploratore
  • **
  • Post: 116
    • Mostra profilo
Re:Diritto all'oblio - aggiornamenti
« Risposta #1 il: 12 Apr 2011, 13:25:51 »
Dopo la pubblicazione da parte del Garante di queste nuove linee guida, anche il mio segretario comunale si è posto il problema per il diritto all'oblio. Se prima si lasciava in visualizzazione, a fine periodo di pubblicazione, unicamente le deliberazioni e le determinazioni, ora con questo pronunciamento del Garante, abbiamo deciso di estendere il diritto all'oblio a tutti gli atti che verranno messi in pubblicazione all'Albo. Ci è sembrato comunque strano: da un lato si impone alla P.A. il massimo della trasparenza possibile, e poi, nel nome della privacy, si emanano delle linee guida con un indirizzo completamente contrario! Boh... :o :o :o

 

Host

Torna su