Autore Topic: Un successo?  (Letto 1842 volte)

Offline Spike1

  • Appassionato
  • ***
  • Post: 297
    • Mostra profilo
Un successo?
« il: 25 Ott 2011, 22:30:14 »
Ho partecipato al mio terzo joomladay. Ho saltato l'anno scorso perchŔ non mi ero registrato in tempo, macchiando cosý una onorata (?) carriera di joomla event(ista) comprendente anche Ravenna, Lucca e incontri in Garfagnana vari. Vero mi mancano Cerea i joomla spritz :)


Ho per˛ all'attivo anche una nooku jam a Lugano.



Al primo Joomladay a Roma ho conosciuto un po' di gente e poi il rapporto Ŕ andato crescendo, purtroppo non con tutti, diventando amicizia.


Al di lÓ del fatto che non riesco a fare un joomladay con Vamba, ma si sa quando si invecchia ci si ammala pi¨ di frequente (ma la pellaccia da toscanaccio dov'Ŕ finita?!? :D ), devo dire che per come la vedo io  si Ŕ andati in calando.


Io partecipo ai joomladay con lo scopo principale di conoscere persone, creare contatti, insomma fare community.


Al primo a Roma, tutto ci˛ si respirava benissimo (presumo anche a Cerea), a Ravenna le premesse erano ottime e in parte Ŕ stato, per quanto piccolissimo, un ottimo evento dal punto di vista 'community' anche se in realtÓ le crepe si erano giÓ aperte.


Oggi, a Firenze, non ho visto l'aspetto community. Probabilmente in parte Ŕ perchŔ non frequento pi¨ il forum, per˛ a quanto leggo e a quanto ho visto, a distribuire i panini e gli attestati c'era il gruppo veneto, ovvero lo zoccolo duro degli inizi.
C'Ŕ poi un gruppo pi¨ o meno coeso, di cui faccio parte, che ormai Ŕ abbastanza ai margini.


Ci sono altri gruppi che vogliono fare appunto community? Che programmano eventi, incontri?


Insomma a me pare che questo aspetto sia poco considerato nell'organizzazione. Sbaglio?


Diamine a Ravenna eravamo quasi tutti in un residence, manco fosse una gita studentesca, e poi in spiaggia, come fossimo in vacanza, di nuovo quasi tutti.


Il problema Ŕ quel quasi. Non giudico, non mi piace, e non mi piace nemmeno schierarmi, ma per il joomladay in sŔ, mi pare che questa mancanza sia un peccato.


Sull'organizzazione: chi critica, sicuramente non ha mai provato ad organizzare un convegno da 100 partecipanti, figuriamoci 1000. Tecnicamente penso ci sia solo da elogiare per l'ottimo lavoro e cercare per il futuro di bloccare gli sforamenti onde evitare di costringere gli ultimi a correre come dannati e tagliare i propri interventi.


Discorso diverso per quanto riguarda i contenuti degli interventi.


Microsoft (webmatrix) e Google (adwords) non mi piacciono come argomenti da joomladay, sono sponsor ok, ma lo spazio che sia dato loro sotto forma di stand e simili, sono troppo slegati da Joomla per avere un talk ciascuno.


Openshift non l'ho seguito.


Il talk di joomlahost ci sta. Pur essendo sponsor, i servizi sono specifici per joomla, quindi ok (beh, magari ci sarebbe da disquisire sul tipo di cloud, ma non Ŕ questo il senso di questo post).


Purtroppo non ho seguito il talk di Gabriele, ma per fortuna c'Ŕ stato modo di rimediare conoscendoci di persona poi a cena (ecco l'aspetto community. Dei mille quanti si sono fermati a cena a far community?)


Sui talk successivi, a parte la negativitÓ data dalla necessitÓ di correre e tagliare c'Ŕ poco da dire. Il target di migrazione, SEO e template era prettamente newbie. Il talk sulla GPL non l'ho seguito, quando anni fa ho iniziato a sviluppare moduli e templates per altri software open source, contattai direttamente la GNU foundation per chiedere come dovessi comportarmi e quindi avevo abbastanza chiaro l'argomento.
Infine su VM, l'amico Kess e Stefano se la sono cavata egregiamente, viste poi le condizioni che hanno portato al loro talk.


Riassumendo, accenti deboli sul lato community o social come lo si voglia chiamare, talk in parte poco attinenti, in parte rivolti a newbie, in parte accettabili. Assenza di esponenti internazionali.


Sinceramente non riesco a classificarlo come un successo dal punto di vista della community. Soprattutto a confronto con i precedenti.


Come mai non c'era nessun VIP?


Mi piacerebbe poter fare una proposta:


non sarebbe possibile organizzare in futuro eventi / talk paralleli? Qualcosa si era cominciato a fare a Roma (secondo anno) con nooku e i ragazzi di beyounic.
Sarebbe stato interessantissimo proseguire su quella strada.


Penso che sarebbe molto interessante avere talk paralleli (giornate distinte sarebbe troppo oneroso penso) rivolti a target distinti. A me non interessa il contenuto tecnico dei talk della maggior parte dei joomladay che ho seguito (ho giÓ spiegato perchŔ partecipo), ma quando Zalexo and˛ in profonditÓ sul SEO, si rivel˛ estremamente utile e interessante. Stesso discorso quando Jansen present˛ Nooku. Non fu forse interessante a Ravenna partecipare al pizza bug o come si chiamava?


Io credo che servano anche queste 'session' di approfondimento perchŔ possono rappresentare l'occasione per qualcuno di emergere dall'anonimato e magari arrivare addirittura a dare un contributo allo sviluppo futuro di Joomla. Se ci si limita a rivolgersi a chi non conosce o conosce superficialmente joomla, sarÓ molto difficile far nascere e crescere persone / gruppi che possano contribuire ad un certo livello.


Peace and love e.... il prossimo Joomla event direttamente a casa di Vamba  ;D
Paolo De Dionigi
Responsabile tecnico Zen Cart Italia

Offline momie2

  • Esploratore
  • **
  • Post: 144
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re:Un successo?
« Risposta #1 il: 26 Ott 2011, 10:41:29 »
Peace and love e.... il prossimo Joomla event direttamente a casa di Vamba  ;D



concordo in tutto...per quanto riguarda il prox joomladay secondo me vamba si da direttamente alla macchia se gli diciamo che andiamo a acasa sua  ;D
ciao ciao

 

Host

Torna su